Ultimi Annunci inseriti
Mercatino Usato
Radio (0)Antenne (0)Accessori (0)Varie (0)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Scrivi annuncio
Annunci
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 
IQ8GT - Facebook box
Referenze censite

Nuova referenza di IZ8XJJ: DCI-NA175 - Torre del Castro di Serra di Castagnaro a Pozzuoli

 

La Torre del Castro di Serra a Pozzuoli in località Castagnaro, mai censita nell'elenco dei Castelli e Torri d'Italia, grazie al mio lavoro di raccolta di documenti, il giorno 24 Aprile 2015 l'Official Coordinators of WCA Award (World Castles Award) for Italy ha assegnato alla Torre del Castro di Serra di Castagnaro a Pozzuoli, la referenza DCI-NA175.

 

Già nel 1119 vi è un documento (primo ed unico) che attesta l’esistenza del Castro di Serra (dal latino “Castrum” cioè “villaggio fortificato” e “Serra” cioè “chiuso”). Il documento è un diploma del principe normanno di Capua e di Aversa, Roberto I° (anni del principato: 1107-1120); con questo atto il principe donò al vescovo Donato di Pozzuoli il possesso della chiesa di San Nicola, in suddetto Castro, con tutti i suoi beni consistenti in 109 moggia di terra, più un altro piccolo apprezzamento alle pendici del Monte Burro e altre 9 moggia a Corvara. In cambio il vescovo si impegnava a recarsi in detta chiesa per il rito dell’assoluzione ogni Mercoledì delle Ceneri e ogni Giovedì Santo. L’origine della postazione difensiva del Castro è da far risalire alla seconda metà dell’ottavo secolo fino al 1026 quando tutto il territorio flegreo apparteneva al ducato napoletano. E’ comunque plausibile che il periodo di massima estensione del Castro sia stato durante il periodo della dominazione di Capua, Longobarda e Normanna, su Pozzuoli (tra il 1027 e il 1128). Il documento del principe, oltre alla Chiesa dedicata a San Nicola, menziona anche due cisterne una alla Corvara e una vicino alla cappella di San Petrillo.

Sul declivio del colle, tra la Chiesa e i ruderi del mulino a vento, si rileva la presenza di un grande muro, apparentemente di contenimento del terreno, realizzato con materiali vario di piperno e pezzi di marmo bianco riutilizzati, Alcuni di questi blocchi presentano modanature e decorazioni architettoniche; uno sembra addirittura, una soglia di porta.

Da una più attenta analisi della fabbrica, specialmente nella parte superiore, è possibile attribuire ad essa una funzione di basamento di una torre. Con le piogge torrenziali del novembre e dicembre 1990, buona parte della struttura è crollata.

 

La nuova referenza verrà attivata in occasione del 15° W.C.I. - Weekend dei Castelli d’Italia, che si terrà il 16 e 17 maggio 2015

Cerca nel sito
Bacheca qsl soci
ik8dyf.jpg
I tuoi messaggi privati

Non sei identificato sul sito.

Utenti online
 40 visitatori online
Skype

Skype Me™!

Qth Locator
Dx News Info
Banner
Ricerca Annunci

Visitatori
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterVisitatori Oggi1161
mod_vvisit_counterIeri1468
mod_vvisit_counterQuesta Settimana9347
mod_vvisit_counterQuesto Mese46987
mod_vvisit_counterTot. Generale1593908
Qrz.com




© www.qrz.com

Il log di IQ8GT
Callsign:
Call di sezione
Meteo
Countdown
Fine mandato del C.D. e C.S. 704 Days