Ultimi Annunci inseriti
Mercatino Usato
Radio (0)Antenne (0)Accessori (0)Varie (0)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Scrivi annuncio
Annunci
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Feb
21
2017

Benvenuto Antonio IW8BVN

Scritto da IZ8XJJ
PDFStampaE-mail

Benvenuto nella nostra Sezione di ARI Mugnano al nostro nuovo socio Antonio IW8BVN

Gen
25
2017

Teatro Romano di Liternum a Giugliano in Campania DTMBA-I001NA

Scritto da maurizio
PDFStampaE-mail

Il Teatro Romano di Liternum ubicato nella Frazione di Lago Patria a Giugliano in Campania, mai censito nell'elenco del Diploma Teatri Musei e Belle Arti, grazie al mio lavoro di raccolta di documenti, il giorno 25 Gennaio 2017 lo staff del D.T.M.B.A. assegnò la referenza DTMBA-I001NA.

Sita nel territorio a Nord di Cuma, già frequentato in età preistorica e preromana da popolazioni indigene e di stirpe osco-sabellica, Liternum fu fondata nel 194 a.C., insieme a Puteoli e Volturnum, come colonia marittima presso la sponda sinistra del Lago Patria (la Literna Palus, citata nelle fonti letterarie, dove sfociava l’antico Clanis) ed assegnata a trecento veterani della seconda guerra punica, probabilmente appartenenti all’esercito di Publio Cornelio Scipione l’Africano, che vi si rifugiò esule in una villa fortificata e, secondo la tradizione, vi fu sepolto. Al periodo della deduzione coloniale risalgono lo schema urbanistico e l’impianto originario del Foro, riportato in luce nel 1932, con i resti del Capitolium, della Basilica e del Teatro. La città ebbe il periodo di massimo sviluppo edilizio ed economico in epoca augustea e soprattutto tra la fine del I° ed il II° secolo d.C., dopo essere stata collegata con i centri della costa flegrea grazie alla Via Domitiana, che attraversava l’area forense. Un progressivo abbandono, dovuto anche all’impaludamento della zona, portò ad una rapida decadenza della città a partire dalla tarda età imperiale.

Il Teatro, di modeste dimensioni, è di epoca ancora più tarda e si ergeva a nord del tempio, ricostruito in età tardo-antonina su un edificio più antico, di cui sono ancora visibili resti della scena, dell’orchestra e della cavea e ben conservate. Vi sono state rinvenute sculture ed iscrizioni di età imperiale. Dato le dimensioni ridotte si suppone venisse usato per delle riunioni.

Il 2 Aprile 2017 nelle adiacenze della referenza, sulle sponde del Lago Patria io e Paolo IZ8QMF attivammo la "New one", congiuntamente ad una IFFA, WCA, DCI, DLI, DMI & DVR.

Gen
02
2017

Il nostro socio IZ8XJJ primo al mondo

Scritto da maurizio
PDFStampaE-mail

Quest'anno il Contest annuale Flora & Fauna Croato, come operatore straniero, su oltre 1700 radioamatori in classifica lo ha vinto il nostro socio

Giovanni Iacono IZ8XJJ. Tanta costanza, professionalità ed anche tanta tecnica. Le condizioni di lavoro del socio sono molto umili:

-Kenwood TS 440

-Dipolo autocostruito long-wire

Grande orgoglio per noi in sezione vederlo classificato 1° su 1700. Congratulazione e bravo!

Già numerosi traguardi raggiunti da parte sua tra le attività radioamatoriali e di sezione. E' arrivato a gestire diversi incarichi con grande

serietà e professionalità tra cui qsl manager di sezione, e ad aggiudicarsi il prestigioso compito di gestire il diploma Francesco Cossiga

come award manager.

Fieri del suo successo gli auguriamo tanti altri successi. Buon Divertimento!

Nov
04
2016

Sono aperte le iscrizioni ed i trasferimenti

Scritto da maurizio
PDFStampaE-mail

Vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni ed i trasferimenti alla Sezione ARI Mugnano di Napoli "Francesco Cossiga".

Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

LE QUOTE SOCIALI PER IL 2017

( Circolare n. 04/16 SEZ 03/16 )

-Soci Ordinari                    €. 72
-Soci Fam. o Junior ord.    €. 36
-Ordinari Radio Club          €. 64
-Fam. o Junior Radio Club €. 32

-Immatr. nuovi soci e R.C.  €.   5
-Trasferimenti di Sezione   €. 10
-Soci europei                      €.  80
-Soci extraeuropei             €.  100
-Servizio diretto QSL          €. 70

scarica la circolare in pdf (clicca qui)


Nov
02
2016

Consiglio direttivo e Collegio Sindacale neo-eletto

Scritto da maurizio
PDFStampaE-mail

Consiglio Direttivo :

IK8HCM Menna Giuliano - Presidente

IK8HVO Migliaccio Antonio - Vice Presidente

IZ8XLT Striano Nunzio - Segretario

IW8EFO Schiano Nunzio - Vice Segretario

IU8FUG Guida Salvatore - Consigliere

 

Collegio Sindacale :

IZ8XJJ Iacono Giovanni - Presidente

IZ8QMF Guadagno Paolo - Sindaco

IZ8SVP Paesano Massimo - Sindaco

Qsl Manager di sezione : IZ8XJJ Iacono Giovanni

Delegati al CRC ARI : ik8hvo Migliaccio Antonio e iz8xlt Striano Nunzio

Delegato ARI-RE : iz8xlt Striano Nunzio

Web master : iz8gbh Migliaccio Maurizio

 

 

IQ8GT - Facebook box
Referenze censite

New reference DIA-CAM-081

Il Mausoleo del Ciaurro a Marano di Napoli, mai censito nell'elenco del Diploma Italiano Archeologico, grazie al mio lavoro di raccolta di documenti il giorno 28 Novembre 2013 lo staff del D.I.A. ha assegnato al Mausoleo del Ciaurro la referenza DIA-CAM-081.

Il monumento è costituito da un basamento a pianta quadrata che racchiude nell'ambiente inferiore una camera sepolcrale, a pianta rettangolare voltata a botte, con nicchie semicircolari disposte lungo le pareti, nelle quali si aprono tre finestre a bocca di lupo. A questo ambiente si accede dal pianerottolo avanti all'ingresso, mediante una scala; da qui parte anche la scala che conduce al livello superiore, a tamburo circolare, che conserva una parte della cupola originaria e presenta anch'esso nicchie alle pareti.

All'esterno, ogni facciata del basamento quadrangolare è divisa mediante lesene in mattoni in quattro specchiature, sormontate da timpani e semitimpani triangolari, e termina con un architrave su cui poggia un fregio in opera reticolata e una cornice in cotto. Il tamburo circolare è anch’esso rifinito da cornici sagomate in cotto. Il monumento è stato realizzato in opera reticolata e opera laterizia.

I numerosi ritrovamenti archeologici avvenuti nel comune di Marano e in quelli ad esso limitrofi testimoniano la presenza nell'area di insediamenti di età romana. Tra i rinvenimenti spiccano i monumenti sepolcrali, isolati o parte di necropoli. Il mausoleo noto con il nome di “Ciaurro" risale tra il I° e II° secolo d.C. Le sue dimensioni sono tali da far supporre che esso non fosse destinato ad una sola persona, ma ad un'intera famiglia. Il monumento è stato più volte riportato alla luce e poi sotterrato dai contadini del posto. Solo all'inizio degli anni Trenta la RR. Soprintendenza alle Antichità delle Province di Napoli, Avellino e Benevento, a seguito delle pressanti richieste del Regio Ispettore Onorario ai Monumenti G. Chianese, intervenne nell’area con un piano di scavo e restauro che riportò alla luce l'ambiente ipogeo del mausoleo e liberò il monumento dalle opere murarie abusive che ne compromettevano la lettura. Nei decenni successivi, fino alla fine degli anni '70, a campagne di scavo si sono alternati momenti di abbandono, aggravati dalla costruzione di edifici in cemento armato nell’area circostante. Negli anni '90 il progetto della Villa Comunale, di cui il mausoleo fa attualmente parte, ha reso possibile la tutela e la valorizzazione dell’antico monumento.

Il mausoleo è ubicato nel comune di Marano, poco lontano dal centrale e trafficato Corso Europa, ed è collocato al centro della Villa Comunale "del Ciaurro".

Cerca nel sito
Bacheca qsl soci
bozza_iq8gt_fronte.jpg
I tuoi messaggi privati

Non sei identificato sul sito.

Utenti online
 69 visitatori online
Skype

Skype Me™!

Qth Locator
Dx News Info
Banner
Ricerca Annunci
 

Visitatori
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterVisitatori Oggi603
mod_vvisit_counterIeri1949
mod_vvisit_counterQuesta Settimana6087
mod_vvisit_counterQuesto Mese39137
mod_vvisit_counterTot. Generale1243606
Qrz.com




© www.qrz.com

Il log di IQ8GT
Callsign:
Call di sezione
Meteo
Countdown
Fine mandato del C.D. e C.S. 887 Days